Cosa fa un tecnico elettronico certificato?

Un tecnico elettronico certificato esegue installazioni e riparazioni su vari tipi di apparecchiature industriali, veicoli o elettronica di consumo. La maggior parte dei tecnici ha una vasta gamma di competenze e conoscenze relative ai principi dell'elettronica, sebbene di solito si specializzi lavorando con un tipo di prodotto molto particolare. I tecnici possono lavorare in officine di riparazione o recarsi in luoghi diversi per installare, testare e risolvere i problemi delle apparecchiature in loco. Diventare certificato comporta la formazione formale sul campo e il superamento di un esame approfondito gestito da un'organizzazione rispettata.

I professionisti che lavorano nelle officine di riparazione di elettronica, automobili o macchinari ricevono prodotti rotti o danneggiati dai clienti. Smontano le attrezzature e ispezionano attentamente le parti interne per identificare i problemi. Alcuni lavori di riparazione sono chiari e semplici, come la sostituzione di una batteria o la nastratura di un filo nudo. Altri richiedono ore di approfondite indagini e riparazioni di prova ed errore per ripristinare il corretto funzionamento di un dispositivo.

Un tecnico elettronico certificato che lavora per un negozio al dettaglio o una società di telecomunicazioni visita i clienti nelle loro case o attività commerciali per installare nuove apparecchiature. Potrebbe essere necessario che il tecnico controlli il cablaggio della struttura, identifichi le linee telefoniche e dei cavi e colleghi nuovi fili. Con l'attrezzatura installata, il tecnico elettronico certificato esegue i test per assicurarsi che tutto funzioni correttamente. Spiega inoltre al cliente come utilizzare il nuovo dispositivo. Se si verificano problemi dopo l'installazione, il tecnico può tornare alla risoluzione dei problemi ed effettuare le riparazioni necessarie.

Una persona che vuole diventare un tecnico elettronico certificato può migliorare le sue possibilità di trovare un lavoro entry-level iscrivendosi a un programma di elettronica presso un college o una scuola tecnica della comunità. Un programma da uno a due anni fornisce sia lezioni in aula che formazione pratica. Gli studenti apprendono i principi dell'elettricità, i diversi tipi di correnti e circuiti e il ruolo dei transistor e dei condensatori. In laboratori o officine, hanno la possibilità di esercitarsi a lavorare con gli strumenti e le attrezzature che useranno sul campo. Dopo aver conseguito una laurea, una persona può iniziare a fare domanda per lavori presso impianti di produzione, officine di riparazione e società di telecomunicazioni.

La certificazione non è sempre richiesta per lavorare come tecnico elettronico, ma può essere molto utile per ottenere buoni lavori e perseguire opportunità di avanzamento. Molte organizzazioni diverse offrono la certificazione a lavoratori esperti, tra cui la International Society of Certified Electronics Technician (ISCET). Per ottenere le credenziali ISCET, una persona deve superare un test scritto o computerizzato che copre una vasta gamma di argomenti relativi a ingegneria, progettazione, installazione e manutenzione.

Un tecnico elettronico di nuova certificazione può spesso avanzare rapidamente all'interno della propria azienda. Molti tecnici esperti alla fine diventano supervisori o amministratori di ufficio. Inoltre, un lavoratore può scegliere di proseguire la formazione continua per diventare un ingegnere elettronico, dove può effettivamente progettare e costruire nuovi prodotti innovativi.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?