Cosa sono i piatti ossei?

Le placche ossee sono placche metalliche utilizzate per ricostruire un osso che è stato fratturato. Nella maggior parte dei casi, vengono utilizzati in luoghi in cui non è possibile utilizzare un cast, come mascella, naso, orbite e cranio. Le placche tengono in posizione l'osso rotto, permettendogli di guarire.

Il materiale utilizzato nelle placche ossee è generalmente considerato compatibile con il corpo umano. In questo modo, le piastre non danneggiano il corpo, causando ulteriori lesioni o causando una risposta immunitaria al corpo. Il materiale più usato nelle placche ossee comprende acciaio inossidabile, leghe a base di cobalto, bioceramica, leghe di titanio e titanio puro. La bioceramica è una ceramica compatibile con il corpo umano, come la ceramica al fosfato di calcio.

Le placche in acciaio non sono sempre considerate un materiale ideale per le placche ossee, poiché perdono la tensione dopo un certo periodo di tempo. Quando ciò accade, la lesione non è più sotto compressione, il che rallenta il processo di guarigione. Le piastre in titanio durano un po 'più a lungo, ma alla fine perdono anche la loro tensione. Ciò è dovuto alla difficoltà nella progettazione di placche ossee per applicare la corretta pressione sulla frattura senza causare danni, un problema che gli esperti continuano ad affrontare.

Quando è richiesta una placca ossea, un chirurgo ortopedico sceglierà la placca più adatta e la fisserà su entrambi i lati della frattura. La piastra è tenuta in posizione da viti. Le viti sono posizionate in fori il più lontano possibile dalla frattura, per evitare di aggiungere stress all'osso già ferito.

Se viene utilizzata una placca ossea in metallo per aiutare a stabilizzare un osso, deve essere rimosso una volta che l'osso è guarito. Ciò richiede un ulteriore intervento chirurgico e tempi di recupero. La rimozione della placca ossea in metallo può anche causare ulteriori danni all'osso, poiché le viti e la placca stessa sono staccate. Gli esperti stanno lavorando alla creazione di placche ossee a partire da materiali che si rompono naturalmente o vengono assorbiti dal corpo, ma tali materiali non hanno ancora la stessa resistenza delle lastre di metallo.

Le placche ossee non devono essere confuse con le placche di crescita ossea che si presentano naturalmente nel corpo. Le placche di crescita ossea si trovano su entrambe le estremità delle ossa lunghe in crescita, tra il cappuccio osseo e il fusto dell'osso. Il loro scopo è di regolare la lunghezza e la forma dell'osso maturo.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?