Quali sono i diversi tipi di disturbi del linguaggio?

Diversi tipi di disturbi del linguaggio non riguardano solo la parola, ma coinvolgono anche la lettura, la scrittura e l'ascolto. Comportarsi appropriatamente in situazioni sociali, comprendere gli altri e farsi capire sono le lotte comuni che affrontano le persone con difficoltà linguistiche. Afasia, disturbo dell'elaborazione uditiva e disturbo pragmatico semantico sono alcuni esempi dei numerosi tipi di disturbi del linguaggio.

L'afasia, detta anche disfasia, è un esempio dei tipi acquisiti di disturbi del linguaggio. Questo disturbo descrive una compromissione parziale o totale della comprensione o della produzione della lingua scritta o parlata. Viene acquisito, il che significa che non è presente alla nascita, ma piuttosto è un effetto collaterale della lesione cerebrale. Tumore cerebrale, ictus ed emorragia cerebrale sono alcune condizioni che possono causare afasia.

Il disturbo dell'elaborazione uditiva, chiamato anche disturbo dell'elaborazione uditiva centrale, è uno dei tipi più rari di disturbi del linguaggio, che colpisce circa il 5% dei bambini. Il problema deriva dalla disfunzione nella comunicazione tra le orecchie e il cervello, che lascia i bambini incapaci di comprendere correttamente la parola. Le persone con questo disturbo di solito possono sentire i suoni normalmente e il problema si verifica nell'elaborazione di informazioni uditive, come la differenziazione tra parole dal suono simile.

La dislessia, chiamata anche disturbo della lettura dello sviluppo, è uno dei tipi più comuni di disturbi del linguaggio. Questo disturbo descrive l'incapacità di elaborare simboli grafici, come quelli in linguaggio scritto. Il problema non è legato alla visione, ma piuttosto all'elaborazione e alla comprensione di ciò che viene visto. Le persone con dislessia hanno difficoltà a collegare lettere di parole ai suoni della lingua. Un primo segno di dislessia è spesso la difficoltà a fare rima.

I lividi sono anche tipi comuni di disturbi del linguaggio. Questo disturbo descrive una persona che non è in grado di emettere un suono vocale specifico. Interdentale, laterale e palatale sono i tre tipi di lisp. Le leccate interdentali si verificano quando la lingua ostacola il linguaggio entrando tra i denti mentre provano a emettere un suono. Le lisps laterali si verificano quando l'aria fuoriesce dai lati della lingua e viene prodotto un suono umido che impedisce il linguaggio corretto. Infine, un limp palatale è causato dalla sezione mediana della lingua che tocca il palato molle.

Il disturbo pragmatico semantico è uno dei tipi di disturbi del linguaggio legati all'autismo. Inizialmente si pensava che questo disturbo fosse separato dall'autismo, ma recenti scoperte hanno dimostrato che molte persone con autismo hanno anche questo tipo di compromissione della lingua. Comprendere gli altri e comunicare efficacemente è molto difficile per le persone con questo disturbo. Confondere le parole io e te, difficoltà a comprendere le domande che coinvolgono perché e come, e ripetere frasi fuori contesto, spesso da un programma televisivo, sono alcuni sintomi comuni del disturbo pragmatico semantico.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?