Quali sono gli effetti dell'alcol sul cervello?

Gli effetti dell'alcool sul cervello sono enormi e dannosi quando si consumano grandi quantità di bevande alcoliche. Situato alla base del cervello, l'alcool può avere un grave effetto sul cervelletto, che controlla gran parte della funzione motoria lorda di una persona. Può anche alterare la funzione dell'ippocampo, che risiede al centro del cervello e immagazzina ricordi. Anche le normali funzioni del lobo frontale, responsabili della pianificazione e del giudizio tra le altre funzioni, possono essere disturbate. Mentre questi effetti dell'alcol sul cervello possono essere temporanei quando viene consumato con moderazione, questa sostanza può alterare e danneggiare in modo permanente le dimensioni e la funzione di queste parti se il consumo di alcol viene abusato a lungo termine.

L'alcool viaggia nel cervello attraverso il flusso sanguigno relativamente rapidamente. Una volta dentro, gli effetti dell'alcool sul cervello diventano evidenti. Quando viene consumato abbastanza, la sostanza inizia a rallentare la funzione del cervelletto, che è responsabile della traduzione dei pensieri, che si sviluppano nel cervello in movimenti. Ciò può comportare difficoltà nel camminare e maneggiare oggetti, nonché compromettere la capacità di guidare un veicolo.

L'ippocampo è un'altra area del cervello in gran parte colpita dall'alcol. Questa parte del cervello immagazzina ricordi a breve e lungo termine, oltre alla capacità di una persona di muoversi nel proprio ambiente, nota come navigazione spaziale. Quando l'alcol entra in questa parte del cervello, una persona può perdere il senso del tempo, dimenticare temporaneamente le informazioni a lui note prima di bere o non avere alcuna conoscenza del bere una volta che l'alcool ha lasciato il suo sistema. Gli effetti sulla navigazione spaziale tendono a rendere goffa una persona che beve e possono farla incontrare oggetti, inciampare e sterzare mentre cammina. Durante la guida, gli effetti dell'alcool sul cervello possono far apparire gli oggetti più lontani o più vicini di quanto non siano in realtà a causa del danno all'ippocampo.

Il lobo frontale è una grande porzione del cervello composta da diverse parti ed è principalmente responsabile del riconoscimento delle conseguenze delle proprie azioni. Quando l'alcool inizia a distruggere il lobo frontale, una persona è spesso più incline a ciò che molti considererebbero un cattivo giudizio. Una volta che il lobo frontale è compromesso, molte persone temporaneamente o permanentemente, a seconda del consumo di alcol, perdono la capacità di decifrare tra giusto e sbagliato, così come la capacità di capire come ciò che stanno facendo influenzerà loro o gli altri al momento o nel futuro.

Mentre gli effetti dell'alcool sul cervello nel cervelletto, nell'ippocampo e nel lobo temporale possono verificarsi con un consumo anche moderato, l'abuso cronico di alcol può effettivamente ridurre queste parti del cervello. Può anche cambiare il modo in cui queste parti e altre funzionano. Ciò si traduce spesso in problemi permanenti con movimento e memoria, inclusi tremori incontrollabili e una completa mancanza di memoria a breve termine.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?