Che cos'è un coma?

Un coma è generalmente inteso come uno stato di incoscienza dal quale un paziente non può essere risvegliato. Mentre è incosciente, il paziente non è in grado di intraprendere azioni volontarie, non presenta un ciclo di veglia e sonno e non registra alcuna reazione a nessun tipo di stimolo. In sostanza, il paziente in coma rimane vivo, ma non è completamente in grado di relazionarsi con il mondo in generale.

Prendendo il nome dalla parola greca koma , che significa sonno profondo, un coma può derivare da una serie di eventi diversi. I problemi con il sistema nervoso centrale possono invocare un coma. Le crisi mediche come un ictus possono anche portare il paziente a entrare in stato comatoso. Ci sono casi in cui l'intossicazione ha portato l'individuo a cadere in coma per un lungo periodo.

Gli incidenti possono anche provocare un coma. Qualsiasi tipo di incidente che coinvolge un trauma cranico ha il potenziale di provocare l'inconscio dell'individuo e l'affondamento in coma. Ciò è particolarmente vero se si sospetta una commozione cerebrale. In generale, questo è attribuito a un danno alla sezione del cervello nota come formazione reticolare. È questa zona del cervello che aiuta a regolare il ciclo quotidiano di veglia e sonno.

Ci sono anche esempi di coma indotti dal medico. Ad esempio, un operatore sanitario può scegliere di utilizzare i farmaci per indurre un coma se si è verificato un grave trauma cranico che deve essere affrontato. In questo modo si intende proteggere le funzioni cerebrali più elevate dal trauma e dalle procedure mediche che potrebbero essere necessarie per effettuare il recupero.

Mentre la maggior parte delle persone capisce un coma come uno stato in cui l'individuo è completamente immobile e silenzioso, non è sempre così. In alcuni casi, il paziente in coma può esibire alcuni movimenti involontari che sembrano essere volontari. C'è anche la possibilità che il paziente vocalizzi di volta in volta. Tuttavia, tutte queste azioni non sono sotto il controllo dell'individuo e non indicano necessariamente che sta diventando più consapevole dell'ambiente circostante.

Le virgole durano spesso da pochi giorni a diverse settimane. Il recupero dal coma di solito richiede un po 'di tempo, poiché il paziente riprende lentamente il controllo delle funzioni motorie ed è in grado di recuperare il linguaggio e altre abilità comunicative. In alcuni casi, il ripristino completo non ha luogo. In altri casi, l'individuo può entrare in quello che è noto come uno stato vegetativo o forse non riguadagnare mai coscienza e scadere.

Mentre la scienza medica ha prodotto trattamenti per il coma che hanno avuto successo in alcuni casi, non esiste un trattamento esatto per affrontare un coma. Gli operatori sanitari affrontano ciascun caso su base individuale e formulano il trattamento sulla base di fattori noti che riguardano il paziente.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?