Che cos'è un emangiosarcoma?

Un tumore maligno dei tessuti molli chiamato emangiosarcoma è una malattia grave. Il termine "emangio" si riferisce ai vasi sanguigni, mentre il "sarcoma" si riferisce al cancro dei tessuti molli che includono tessuti adiposi o adiposi, tessuti fibrosi, nervi e vasi sanguigni. Come il tumore benigno chiamato emangioma, l'emangiosarcoma è costituito da cellule dei vasi sanguigni chiamate cellule endoteliali. Questo è il motivo per cui questo tumore maligno si chiama sarcoma nutrito di sangue. A differenza dell'emangioma, l'emangiosarcoma è tra i tipi di tumori molto rari, ma altamente aggressivi e invasivi.

L'emangiosarcoma è classificato come un cancro del lavoro perché si verifica tra i lavoratori esposti all'arsenico e ai composti contenenti arsenico. L'arsenico è un tipico sottoprodotto della fusione e funge da componente di molti prodotti. Questi includono dispositivi elettrici, semiconduttori, leghe, fungicidi, erbicidi e altri farmaci. È stato dimostrato in studi che l'esposizione a sostanze come il biossido di torio, che si trova nelle leghe di tungsteno, e il polivinilcloruro (PVC), che si trova in molti prodotti di plastica, possono portare alla formazione di emangiosarcoma.

Un altro nome per emangiosarcoma è angiosarcoma. Un linfangiosarcoma, che è uno dei rari tumori dei vasi linfatici, è un tipo di angiosarcoma. Sulla base delle statistiche, le femmine e i maschi hanno pari possibilità di contrarre la malattia, ma gli adulti più anziani hanno maggiori probabilità di essere colpiti. Sebbene possano verificarsi in qualsiasi sito, gli angiosarcomi preferiscono i tessuti molli, la pelle, il fegato e il seno. Quando questi rari tumori si metastatizzano in altre parti del corpo, si diffondono preferibilmente nel cervello, nell'omento e nei polmoni, probabilmente perché questi organi hanno un ricco apporto vascolare.

Un emangiosarcoma è pieno di sangue perché è composto da cellule endoteliali che alla fine formano i vasi sanguigni. Presenta una vera sfida in cardiologia perché, oltre a invadere i tessuti cardiaci, può anche causare sanguinamento all'interno del muscolo cardiaco. Questo può portare al fallimento del meccanismo di pompaggio del corpo e alla morte.

Quando un emangiosarcoma si verifica nella pelle in combinazione con un edema di lunga durata dei vasi linfatici, porta a una condizione chiamata sindrome di Stewart-Treves. Questa condizione si verifica frequentemente nei pazienti che sono stati precedentemente sottoposti a mastectomia. normalmente da 5 a 15 anni prima. Una persona con questa sindrome di solito ha un grave edema o gonfiore del braccio sullo stesso lato della mastectomia. Questo alla fine si diffonderebbe all'avambraccio e alla mano. Si verificherà un ispessimento e le rughe della pelle, seguite dalla comparsa di lesioni cutanee blu violacee o rossastre che annunciano la presenza del tumore maligno.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?