Che cos'è un'isterosalpingografia?

Un'isterosalpingografia è una procedura di imaging ginecologico che viene generalmente eseguita per determinare se le tube di Falloppio sono protette e per rilevare anomalie nella forma della cavità uterina. La procedura di isterosalpingografia di solito viene eseguita in regime ambulatoriale e dura circa 30 minuti. Al fine di prevenire l'interruzione di una gravidanza precoce, il test viene generalmente condotto dopo la fine delle mestruazioni mensili, ma prima dell'inizio dell'ovulazione.

L'isterosalpingografia viene frequentemente eseguita in casi di infertilità. Le tube di Falloppio bloccate da tessuto cicatriziale e polipi o escrescenze nella cavità uterina possono comparire durante il test. Di solito non è necessaria alcuna preparazione o digiuno intestinale prima del test; tuttavia, il medico può raccomandare al paziente di assumere antibiotici profilattici prima della procedura per ridurre il rischio di infezione. Il paziente viene monitorato per 30 minuti dopo la procedura per assicurarsi che il sanguinamento sia sotto controllo e che non si verifichino reazioni allergiche.

Il test di isterosalpingografia viene in genere eseguito con il paziente che giace sotto un dispositivo di imaging chiamato fluoroscopio, che utilizza apparecchiature a raggi X in tempo reale per acquisire immagini in diretta di tubi e l'interno dell'utero. Un radiologo o un ginecologo posiziona una cannula nell'apertura cervicale e riempie la cavità uterina di colorante a contrasto. Il colorante delinea le tube di Falloppio, quindi si rovescia se sono brevettate. Sul monitor possono essere visualizzate anomalie delle tube di Falloppio o della cavità uterina.

Dopo la procedura di isterosalpingografia, la paziente di solito può riprendere le attività, sebbene si possa raccomandare di astenersi dalle relazioni sessuali per un paio di giorni. Questa procedura può causare crampi uterini da lievi a moderati che possono durare per diverse ore. Un antidolorifico da banco può essere efficace nel trattamento del dolore post-procedura.

Le complicanze della procedura di isterosalpingografia potrebbero includere infezioni o svenimenti. Sebbene raro, il paziente può provare vertigini o sensazione di testa leggera durante o dopo la procedura. Un'altra rara complicanza può essere un'allergia allo iodio: la procedura utilizza un colorante a contrasto a base di iodio. L'esposizione alle radiazioni dal test di isterosalpingografia è bassa; tuttavia, la procedura in genere non dovrebbe essere eseguita se la gravidanza è una possibilità. Lo spotting può verificarsi fino a due giorni dopo la procedura, ma un sanguinamento intenso di solito è raro.

I film di isterosalpingogramma sono generalmente disponibili immediatamente dopo il test. Ciò potrebbe consentire al medico di discutere i risultati con il paziente. Il radiologo potrebbe impiegare alcuni giorni per rivedere le radiografie e presentare la sua interpretazione finale.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?