Che cos'è un aborto diagnosticato erroneamente?

La medicina non è una scienza esatta e anche i medici più qualificati ed esperti possono commettere errori. Un tipo di errore si chiama aborto diagnosticato erroneamente. Si verifica quando un medico fa una diagnosi di aborto spontaneo, ma il paziente non abortisce. In tal caso, una donna può continuare a dare alla luce un bambino sano, anche se è anche possibile che abbia complicazioni legate alla gravidanza, o addirittura perdita della gravidanza, più avanti nella gravidanza.

Spesso, dopo un'ecografia precoce, si verifica un aborto diagnosticato erroneamente. Ad esempio, un medico può ordinare un'ecografia precoce per verificare la vitalità di una gravidanza precoce, il che significa essenzialmente che sta verificando i segni che un aborto potrebbe essere imminente. Durante questa ecografia, il tecnico ecografico e il medico potrebbero non essere in grado di localizzare il battito cardiaco del bambino in via di sviluppo o potrebbe sembrare che il feto sia meno sviluppato del previsto. In effetti, può anche sembrare che manchino alcune strutture legate alla gravidanza, come il sacco vitellino, che fornisce nutrimento precoce per un bambino in via di sviluppo. Quando si nota una di queste problematiche, un medico può fornire una diagnosi di aborto spontaneo o imminente aborto spontaneo.

A volte si verifica un aborto diagnosticato erroneamente perché una donna incinta ha sanguinamenti durante la gravidanza. Ad esempio, una donna può avere un forte sanguinamento nella prima parte della gravidanza. Se è troppo presto per vedere le strutture fetali su un'ecografia, i medici possono sospettare che la donna stia vivendo un aborto spontaneo. Possono essere sorpresi, tuttavia, di apprendere in un secondo momento che la donna è ancora incinta. Inoltre, è anche possibile che una donna perda un bambino durante una gravidanza gemellare e consegni l'altro gemello in una nascita semplice e a tempo pieno.

Mentre è possibile che si verifichi un aborto diagnosticato erroneamente, è importante notare che la maggior parte dei casi di diagnosi di aborto spontaneo sono corretti e che il paziente ha una perdita di gravidanza. Per assicurarsi che una diagnosi di aborto spontaneo sia corretta, ci sono alcune cose che una donna può fare. In primo luogo, può chiedere al suo medico di eseguire un'ecografia ripetuta un paio di settimane dopo la diagnosi originale. Se non ci sono cambiamenti nello sviluppo, ci sono buone probabilità che la diagnosi sia corretta.

Quando una donna vuole verificare una diagnosi di aborto spontaneo, può anche sottoporsi ad esami del sangue per determinare se i suoi livelli di gonadotropina corionica umana (hCG), un ormone prodotto durante la gravidanza, rientrano nell'intervallo normale. Se non rientrano nell'intervallo previsto o cadono rapidamente, questo potrebbe essere un segno che si è verificato o è probabile che accada un aborto. Questo è un segno particolarmente negativo quando livelli di hCG inferiori al normale sono accompagnati da altri segni di perdita.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?