Che cos'è l'audiometria?

L'audiometria viene condotta per testare la gamma udibile di una persona per i toni o il parlato. Un metodo di screening della salute relativamente indolore, l'audiometria viene spesso eseguita quando si sospetta che una persona possa avere la perdita dell'udito. In genere, un tecnico qualificato, noto come audiologo, supervisiona il processo soggettivo dei test utilizzando un dispositivo elettrico chiamato audiometro.

Il test richiede che una persona indossi le cuffie mentre è seduto in una cabina insonorizzata. Seduto fuori dalla cabina, l'audiologo azionerà le apparecchiature di audiometria e testerà ciascun orecchio separatamente. Durante una procedura chiamata audiometria del tono, al paziente verrà chiesto di premere un pulsante quando sente i toni a frequenze e toni diversi a diversi livelli di decibel.

Un altro metodo di audiometria dei toni utilizza una fascia invece delle cuffie. Posizionata dietro le orecchie, la fascia trasmette vibrazioni di tono attraverso le ossa all'orecchio interno. L'audiologo controlla le frequenze e il volume dei toni. A un paziente viene quindi richiesto di riconoscere quando si sentono suoni attraverso la fascia. Il test dell'audiometria del tono spesso richiede meno di 30 minuti.

L'audiometria vocale esamina quanto bene una persona percepisce i suoni delle parole. Una persona siede in una cabina insonorizzata con le cuffie. Un audiologo reciterà un elenco di parole o frasi a vari livelli di decibel. Il tecnico determinerà quindi la soglia di ricezione del parlato chiedendo al paziente di ripetere ad alta voce le parole o le frasi. Il test richiede in genere 10 minuti per la somministrazione.

I risultati del test dell'udito sono spesso documentati su un grafico noto come audiogramma e sono misurati in decibel. Un audiogramma generalmente registra i risultati separatamente sia per l'orecchio destro che per quello sinistro. Il grafico di solito registra le frequenze basse ascoltate da un lato e i toni alti dall'altro. Inoltre, il diagramma traccia il volume dei toni ascoltati con i toni forti nella parte superiore e i toni più morbidi vicino alla parte inferiore dell'audiogramma.

Una persona che ha un udito normale sarà in grado di distinguere e rispondere ad ogni frequenza di tono suonata in entrambe le orecchie durante la procedura. I toni sono generalmente udibili tra zero e 20 decibel Livello uditivo (dB HL). Un paziente che si sottopone al test dell'udito viene generalmente considerato di avere un udito normale se riesce a distinguere i toni in tale intervallo.

I risultati dell'audiometria vocale sono generalmente misurati come punteggio percentuale. Anche i volumi più bassi e più alti compresi da un paziente sono inclusi nel risultato. Una persona con udito normale sarà in grado di rispondere o identificarsi correttamente a oltre il 90 percento delle parole e delle frasi e di solito sarà in grado di comprendere il discorso medio, che viene parlato tra 20 e 50 dB HL.

In genere si ritiene che un paziente abbia un risultato irregolare se esiste una grave discrepanza tra i risultati del suono distinti dall'orecchio sinistro e destro. Se una persona non è in grado di comprendere un suono di 20 dB HL o superiore, si ritiene generalmente che abbia una perdita dell'udito. Qualsiasi discrepanza o risultato anormale può richiedere ulteriori test o indicare che potrebbe essere necessario un apparecchio acustico o un intervento chirurgico correttivo.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?