Che cos'è l'elaborazione delle informazioni cognitive?

L'elaborazione cognitiva delle informazioni è una raccolta di teorie su come la mente apprende prendendo, elaborando e archiviando le informazioni. La maggior parte delle versioni della teoria enfatizza tre componenti della memoria: memoria sensoriale, memoria a breve termine o "funzionante" e memoria a lungo termine. Nella seconda metà del 20 ° secolo, le teorie sull'elaborazione delle informazioni cognitive avevano ampiamente sostituito la teoria comportamentale, ma ci sono alcune aree dell'apprendimento che non sono adeguatamente spiegate da nessuno dei due quadri.

Il modello di informazione cognitiva di Atkinson-Shiffrin si occupa del modo in cui l'input sensoriale alla fine diventa conoscenza. In qualsiasi momento, la mente di una persona è bombardata da vari stimoli: visioni, suoni, odori, ecc. La stragrande maggioranza di questi stimoli viene immagazzinata brevemente nella memoria sensoriale, ma dimenticata in pochi secondi.

Se, tuttavia, la persona presta intenzionalmente attenzione a particolari input sensoriali, diventa parte della memoria a breve termine. Le informazioni nella memoria a breve termine possono essere analizzate in relazione al suo contesto immediato e alle conoscenze precedenti pertinenti. Se la conoscenza si integra correttamente in altre conoscenze pertinenti, viene integrata con tali informazioni e memorizzata con essa nella memoria a lungo termine.

Questa e altre variazioni sulla teoria dell'elaborazione delle informazioni cognitive vedono la conoscenza acquisita e archiviata in una rete simile a un computer. Al contrario, le teorie precedenti sull'apprendimento come le visioni comportamentali di BF Skinner hanno sottolineato l'importanza dell'apprendimento ripetendo. Nel modello di Skinner, uno studente riceve un feedback positivo per ricordare correttamente le informazioni e feedback negativo per ricordare in modo errato, quindi l'apprendimento è rafforzato da conseguenze positive. Per quanto riguarda la teoria dell'elaborazione delle informazioni cognitive, tuttavia, il ruolo del feedback è di aiutare a comprendere le informazioni. Quando le persone ricevono un feedback negativo, apprendono che qualcosa nella loro comprensione delle informazioni è errata e modificano di conseguenza la loro comprensione.

Entrambe le teorie dell'apprendimento hanno un'influenza diretta sull'istruzione. I teorici dell'elaborazione delle informazioni cognitive sottolineano la necessità di coinvolgere attivamente gli studenti nelle informazioni affinché possano diventare parte della memoria a lungo termine. I comportamentisti sottolineano continuamente il rafforzamento della conoscenza di uno studente. Nel loro insieme, i due modelli formano una grande porzione dei metodi utilizzati nelle aule moderne.

Vi sono, tuttavia, alcune importanti carenze nell'elaborazione delle informazioni cognitive. Alcune prove suggeriscono che non tutte le informazioni devono essere ricevute ed elaborate consapevolmente per essere archiviate. Ad esempio, una persona potrebbe imparare le parole di una canzone popolare ascoltandola più volte alla radio, senza mai focalizzare intenzionalmente l'attenzione su di essa. Altri comportamenti appresi, come andare in bicicletta o guidare un'auto a trasmissione standard, comportano una combinazione di processi mentali e fisici semi-automatici che non si adattano perfettamente a nessuno dei due modelli.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?