Che cos'è la tubercolosi extrapolmonare?

La tubercolosi extrapolmonare (TB) è un'infezione batterica che può presentarsi in qualsiasi parte del corpo. Associata all'esposizione a Mycobacterium tuberculosis, la tubercolosi extrapolmonare viene diagnosticata più frequentemente in soggetti con virus dell'immunodeficienza umana (HIV). Conosciuta anche come tubercolosi disseminata, viene generalmente trattata con una combinazione di antibiotici. Gli individui con tubercolosi extrapolmonare possono essere curati con un trattamento tempestivo e appropriato.

Una diagnosi di tubercolosi extrapolmonare viene generalmente fatta con l'aiuto di numerosi test diagnostici. A seconda del sito di infezione, gli individui possono sottoporsi a test generali che includono un pannello ematico e un'analisi delle urine. È possibile condurre test di imaging per verificare la presenza di segni di infiammazione, come spesso si verifica in presenza di infezione, e valutare le condizioni e la funzionalità dei tessuti molli e degli organi. Può essere eseguita l'aspirazione, che prevede l'uso di un ago per ottenere un campione di fluido, se si sospetta un'infezione nelle articolazioni o nei tessuti membranosi, come il pericardio che protegge il cuore. Non è raro che venga eseguito un prelievo spinale se è presente un'infiammazione meningea.

A parte l'infezione da HIV, ci sono altri fattori che possono aumentare la possibilità di infezione. Coloro che sono stati consapevolmente esposti al patogeno della tubercolosi, ma non hanno mai ricevuto una diagnosi, sono considerati a maggior rischio per lo sviluppo di tubercolosi disseminata. Alcune condizioni croniche, come il diabete e l'alcolismo, che possono compromettere l'immunità, possono anche mettere un individuo a rischio significativo di infezione e complicanze.

Poiché la tubercolosi viene trasmessa attraverso l'aria, l'infezione passerà inizialmente attraverso i polmoni. Quando l'immunità di una persona è compromessa, il corpo non è in grado di combattere il contagio, permettendogli di potenzialmente metastatizzare in tutto il corpo. La tubercolosi extrapolmonare può presentarsi come un'infezione localizzata o progressivamente invasiva in diverse aree del corpo. Può stabilirsi in qualsiasi parte del corpo, ma colpisce più comunemente l'intestino, le ossa e il sistema linfatico. Non è raro che alcuni soggetti con tubercolosi extrapolmonare rimangano asintomatici per un po 'di tempo prima di ammalarsi.

La presentazione dei sintomi della tubercolosi extrapolmonare dipende interamente dalla posizione e dalla gravità dell'infezione. Gli individui svilupperanno spesso disagio e infiammazione localizzati che peggiorano gradualmente e possono essere accompagnati da febbre e malessere. Quelli la cui tubercolosi extrapolmonare colpisce i loro sistemi urinario, nervoso o digestivo possono essere a rischio di infezione secondaria, compromissione della funzionalità degli organi e danno irreversibile. Le complicanze associate all'infezione possono includere formazione di ascessi, coma e shock settico.

Il trattamento è generalmente incentrato sulla somministrazione aggressiva di una combinazione di antibiotici. Per prevenire la trasmissione dell'infezione, la reinfezione e le complicanze, è essenziale che le persone completino il regime antibiotico nella sua interezza e come indicato. In alcuni casi, se è presente un'infiammazione grave, può anche essere somministrato un farmaco corticosteroidale. Il completamento del trattamento è essenziale per una buona prognosi.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?