Che cos'è l'impulso di ossigeno?

L'ossigeno è forse l'elemento più cruciale nella costruzione e nel sostegno della vita animale sulla terra, in quanto fornisce nutrimento ai tessuti del corpo e consente loro di funzionare correttamente. Un essere umano sano dovrebbe avere un livello di assunzione di ossigeno dal 90 al 100 percento, secondo molti esperti. Il polso dell'ossigeno si riferisce alle quantità di ossigeno presenti nel sangue ed è spesso misurato con un dispositivo noto come un ossimetro. La misurazione di questa statistica vitale può aiutare a stabilire la salute fisica di un individuo.

La quantità di ossigeno nel sangue è importante perché il sangue è il principale distributore di ossigeno in tutto il corpo. Una sostanza proteica presente nei globuli rossi nota come emoglobina raccoglie ossigeno dagli organi respiratori di un organismo. Quindi rilascia l'ossigeno a varie cellule all'interno del corpo mentre il sangue viene pompato. A causa della loro importanza nel trasporto di ossigeno, i livelli di emoglobina sono un fattore importante nella misurazione delle pulsazioni di ossigeno.

Le misurazioni dell'impulso di ossigeno possono essere effettuate utilizzando sensori che colpiscono i vasi arteriosi che trasportano il sangue. Il cuore si contrae e dilata i vasi arteriosi mentre batte, motivo per cui un sensore di ossigeno ad impulsi misurerà la frequenza cardiaca e i livelli di ossigeno. I dispositivi a sensore di ossigeno ad impulsi utilizzano i raggi luminosi per effettuare misurazioni. La quantità di luce riflessa dall'ossigeno può aiutare a determinare la quantità di particelle di ossigeno nell'emoglobina.

Un misuratore di ossigeno pulsato - o pulsossimetro - misura il livello di ossigeno nel sangue di un individuo. Un'estremità del dispositivo si collega al dito del paziente e l'altra estremità si collega a un monitor medico, dove è possibile visualizzare le letture. Le persone possono anche monitorare le proprie statistiche a casa acquistando un ossimetro portatile.

Livelli anomali di impulso dell'ossigeno possono segnalare molti problemi. Un paziente che si sta riprendendo da qualsiasi disturbo importante in genere ha monitorato l'ossigeno nel sangue, poiché una lettura bassa può indicare un numero qualsiasi di complicanze. Le condizioni del sistema cardiaco o respiratorio in particolare possono influenzare negativamente la saturazione di ossigeno nel sangue, portando a sintomi come affaticamento, menomazione mentale e difficoltà respiratorie. Gli individui in ambienti critici, come i subacquei o i piloti, possono anche beneficiare di letture efficienti dell'impulso di ossigeno. Se viene rilevata una compromissione dell'ossigeno nel sangue, possono essere necessari apparecchi di respirazione assistita.

Tuttavia, alcune condizioni possono travisare una lettura dell'impulso di ossigeno. Ad esempio, un disturbo chiamato anemia riduce la quantità complessiva di globuli rossi e può quindi causare una normale lettura del polso dell'ossigeno quando in realtà i livelli sono bassi. Al contrario, le alte quote possono sgonfiare i livelli di impulso dell'ossigeno, ma non in modo dannoso. Alcuni individui hanno persino un impulso di ossigeno inferiore alla media come loro norma.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?