Che cos'è il comportamento psicologico?

Esistono molte teorie diverse che cercano di spiegare perché gli esseri umani si comportano nel modo in cui si comportano e perché le persone si differenziano per il tipo di comportamento che esibiscono. Il comportamento psicologico è il gruppo di teorie che guardano al comportamento da una prospettiva psicologica. Chiamata anche psicologia comportamentale, questa metodologia si concentra non solo su come la mente gioca un ruolo nel comportamento, ma anche sui ruoli che gli aspetti sociali, ambientali e fisiologici hanno nell'influenzare la mente. Alcune persone nella storia che hanno contribuito con teorie conosciute includono Erikson, Freud e Maslow.

Erik Erikson ha teorizzato che lo sviluppo umano avviene in otto fasi dall'infanzia all'età adulta. In ciascuna di queste fasi, ci sono sfide che una persona deve affrontare, come gli sviluppi della fiducia e dell'identità dell'ego. Se uno stadio non può essere padroneggiato, Erikson teorizza che lo stadio da seguire ne soffrirebbe, simile a un effetto a catena. Il risultato sarebbe una crisi di identità che può portare a una salute psicologica anormale e un comportamento psicologico anormale. Quando si padroneggia ogni fase, una persona funziona e si comporta normalmente.

Sigmund Freud ha influenzato la comunità psicologica e la conoscenza del comportamento psicologico con le sue teorie sul comportamento umano. Freud ha teorizzato che lo sviluppo umano dipende completamente dallo sviluppo riuscito di tutte e tre le parti del subconscio. L'id, l'ego e il super-io determinano il comportamento di una persona. Il corretto sviluppo di queste parti avviene in più fasi durante la vita, che è lo stesso concetto che ha alimentato le teorie di Erikson. La mancata padronanza di una fase provoca un problema con lo sviluppo della personalità e può portare a problemi comportamentali.

Abraham Maslow e Burrhus Skinner hanno entrambi teorizzato che il comportamento psicologico è appreso. La teoria di Skinner suggerisce che gli umani apprendono dalla conferma positiva e negativa delle loro azioni. La teoria di Maslow suggerisce che il comportamento si basa sui bisogni di una persona, come il cibo e l'interazione sociale.

Indipendentemente da quale teoria sia scelta come guida, il comportamento psicologico non è qualcosa che in genere può essere trascurato. Il comportamento anormale varia a seconda della persona; qualsiasi comportamento che sembra sbagliato, come dare fuoco alle cose o commettere reati, è considerato anormale, ma il termine può anche essere usato per descrivere azioni che non sono in genere ciò che una persona è stata precedentemente conosciuta. La presenza di un disturbo, come la cleptomania o la fobia, può spesso causare comportamenti anomali associati a sintomi del disturbo. I cleptomani, ad esempio, sentono il bisogno di rubare le cose senza alcuna ragione logica. Quando si verificano comportamenti anomali, il corso d'azione comune è quello di utilizzare la consulenza psicologica per determinare la causa, in particolare se si sospetta un disturbo psicologico.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?