Qual è la connessione tra linguaggio e percezione?

È stato scritto molto sul rapporto tra il modo in cui le persone percepiscono il mondo e il modo in cui comunicano le loro percezioni. La connessione tra linguaggio e percezione è sia sottile che profonda. Filosofi e linguisti potrebbero discutere dei punti positivi, ma non c'è dubbio che le parole modellano la percezione offrendo un veicolo attraverso il quale sperimentarla, e la percezione contribuisce al linguaggio richiedendo nuovi vocaboli o cambiamenti grammaticali quando la lingua corrente è inadeguata per descrivere o definire un'esperienza.

La percezione richiede un percettore. Ciò significa che ogni esperienza grezza viene filtrata attraverso i sensi e attraverso la mente. All'esperienza sensoriale diretta si può rispondere intellettualmente, ma a un livello più elementare, la risposta è spensierata, istintiva e immediata. Ad esempio, la reazione al bruciore è di allontanarsi dalla fonte di calore e l'odore di qualcosa di delizioso fa venire l'acquolina in bocca.

Anche l'esperienza sensoriale viene analizzata dalla mente, ed è qui che nasce la relazione tra linguaggio e percezione. Alcune persone credono che ogni pensiero sia basato sul linguaggio e che sia impossibile pensare al di fuori del linguaggio. Altri credono che il pensiero primordiale sia possibile senza impacchettarlo nel vocabolario e nella grammatica.

Ad ogni modo, non c'è dubbio che l'analisi dipenda dal linguaggio ed è difficile considerare qualcosa per cui non ci sono parole. Le parole dividono il continuum dell'esperienza continua e indifferenziata in byte conoscibili di suono che rappresentano cose, azioni e qualità. Quando incontriamo qualcosa al di fuori del vocabolario stabilito, tendiamo ad assegnarlo alla parola esistente più vicina per esso.

Ad esempio, la parola arancione include una vasta gamma di tinte da quelle più chiare e contengono più giallo a quelle molto profonde e quasi rosse. Se una persona incontra qualcosa di artificiale o di natura che contiene alcuni elementi di arancione e alcuni elementi di rosso, quell'individuo lo assegnerà a una categoria o all'altra e d'ora in poi penserà a quel colore come arancione o rosso. Pertanto, nell'equilibrio del linguaggio e della percezione in questo caso, il linguaggio definisce la percezione.

Allo stesso modo, quando qualcosa nell'ambiente diventa abbastanza sostanziale che le parole esistenti semplicemente non lo faranno, la connessione tra lingua e percezione richiede che la lingua venga modificata. Un chiaro esempio di ciò è come la tecnologia in rapida evoluzione ha avuto un impatto su un numero sufficiente di persone che un certo numero di nuove parole e frasi sono entrate nel flusso linguistico. Internet, i siti Web e l'e-mail sono diventati un linguaggio comune.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?