Cos'è l'articolazione gleno-omerale?

L'articolazione gleno-omerale è comunemente nota come articolazione della spalla. Tipicamente, l'omero, o osso della parte superiore del braccio, incontra la scapola, o scapola, per formare ciò che è classificato come una giuntura a sfera. Questo perché la testa rotonda a forma di sfera dell'omero si inserisce all'interno di una cavità superficiale a forma di esca nella scapola nota come cavità glenoidea. La disposizione consente una vasta gamma di movimenti, ma allo stesso tempo l'articolazione non è molto stabile, facendo affidamento sui muscoli e sui legamenti circostanti per tenere tutto insieme e prevenire lesioni.

Generalmente, la testa dell'omero e l'interno della cavità glenoidea sono coperte da un tessuto duro e liscio noto come cartilagine, che consente alle superfici di scivolare l'una sull'altra. Un fluido lubrificante noto come liquido sinoviale si trova nello spazio tra i due. Sebbene la parte dell'incavo dell'articolazione sia superficiale, la cavità glenoidea ha un bordo costituito da una cartilagine fibrosa, che la rende effettivamente più profonda. Intorno all'articolazione c'è una capsula che è piuttosto sottile e non si adatta perfettamente. Ciò consente all'articolazione gleno-omerale di muoversi liberamente.

Il gruppo di tendini muscolari noto come cuffia dei rotatori si fonde con la capsula articolare. Questo aiuta a dare stabilità e protezione all'articolazione gleno-omerale. A volte il bracciale può essere danneggiato ed è una causa frequente di dolore alla spalla.

Un problema comune è la spalla congelata o la capsulite adesiva. È qui che la capsula articolare gleno-omerale si ispessisce e si riempie di fili di tessuto fibroso, rendendo il movimento limitato e doloroso. La causa non è sempre facile da determinare, anche se può derivare da lesioni della cuffia dei rotatori o lunghi periodi di immobilità.

L'apporto di nervi alla capsula e ai legamenti significa che l'articolazione gleno-omerale risponde alle lesioni. In genere, i muscoli circostanti rispondono al dolore entrando nello spasmo, prevenendo i movimenti articolari e fermando il disagio. Con alcuni tipi di malattia, come l'artrite o l'infezione, può verificarsi un versamento dell'articolazione gleno-omerale. È qui che il rivestimento articolare produce un eccesso di liquido, che può apparire come un gonfiore tra la testa dell'omero e la scapola.

A causa dei numerosi e vari movimenti effettuati dalla spalla, la stabilità articolare può talvolta essere compromessa. Questo è il motivo per cui, tra tutte le articolazioni di grandi dimensioni, la spalla è probabilmente quella più comunemente slogata. La dislocazione dell'articolazione gleno-omerale si verifica se la forza viene improvvisamente applicata all'omero in modo da far abbassare la testa dell'omero e rompere la capsula. Ciò può accadere durante una caduta in cui il braccio è teso.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?