Cosa sono le colture in serra?

Le colture in serra sono frutta e verdura coltivate all'interno di un edificio o di un recinto per proteggerle dagli elementi e consentire un periodo di crescita più lungo. La coltivazione di piante nelle serre può essere più costosa di quella nei campi, ma in alcune aree può essere una necessità a causa delle scarse risorse idriche o delle condizioni ambientali. Una serra può essere una struttura permanente con finestre di vetro o di plastica per la luce o strutture temporanee realizzate con telai e film plastico.

Le prime serre erano edifici in legno o metallo con finestre di vetro, spesso attaccate a una casa. Il sole forniva sia la luce che il calore necessari per coltivare ortaggi o fiori in un ambiente più controllato, o quando le temperature esterne scendevano sotto lo zero. I semi potrebbero essere germinati all'inizio della primavera e alcune verdure potrebbero essere coltivate tardi in autunno, in particolare se fosse fornita una fonte di calore aggiuntiva come una stufa a legna o radiatori a vapore.

Il costo del vetro e la sua capacità di rottura hanno portato a un graduale sviluppo di serre in plastica resistenti alla rottura nel 20 ° secolo. Le materie plastiche erano molto più leggere, potevano essere realizzate con l'aggiunta di pigmenti per bloccare parte della luce solare, rendendole traslucide e potevano essere modellate in forme per consentire finestre o cupole curve. Queste strutture erano spesso edifici permanenti utilizzati per ortaggi speciali, erbe o fiori e venivano costruite su scala ridotta per coltivatori residenziali o di piccole dimensioni.

Le colture commerciali in serra non erano considerate convenienti fino alla fine del XX secolo. Le richieste di terreni agricoli per lo sviluppo residenziale e l'aumento dei costi del carburante per il trasporto di frutta e verdura hanno reso più efficace la produzione a serra più piccola. Un crescente interesse per i prodotti biologici, o quei prodotti coltivati ​​senza fertilizzanti artificiali e pesticidi, ha fornito una base di clienti disposti a pagare di più per le colture in serra più costose.

Le serre commerciali su larga scala hanno iniziato a utilizzare grandi strutture con telaio metallico e film plastico, che a volte venivano costruite direttamente sulle colture in campo. Queste strutture erano relativamente facili da costruire e potevano essere smontate e spostate in altre posizioni, se necessario. La maggior parte di queste strutture non erano riscaldate con calore ausiliario, che sarebbe stato troppo costoso, ma sono state utilizzate in aree in cui una luce solare adeguata potrebbe fornire calore radiante per prolungare la stagione di crescita.

Anche la conservazione dell'acqua è diventata una preoccupazione crescente, poiché le forniture di acqua potabile erano più limitate. Le colture in serra possono essere coltivate utilizzando tecniche di conservazione dell'acqua come l'irrigazione a goccia o a nebbia, che fornisce una quantità ottimale di acqua necessaria per la crescita delle piante. Le temperature e l'umidità controllate possibili in una serra consentono l'uso di molta meno acqua per raccolto di quanto richiesto nei campi.

Il controllo ambientale in una serra può essere eseguito con controlli collegati a temperatura e umidità. Se le temperature superano i limiti desiderati, le finestre o i lucernari potrebbero essere aperti manualmente o controllati da motori elettrici. I controlli dell'umidità potrebbero fornire la stessa funzione per prevenire l'umidità che potrebbe incoraggiare la muffa. Questi miglioramenti hanno aggiunto al costo delle colture in serra, ma hanno fornito una qualità del prodotto più coerente.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?