Che cos'è una piattaforma fissa?

Una piattaforma fissa è una struttura permanente attaccata al fondo dell'oceano, spesso ai fini della trivellazione petrolifera offshore. La maggior parte dello spazio di lavoro di una tale piattaforma è sollevata sopra la superficie del mare da supporti rigidi in acciaio o cemento. Ciò distingue una piattaforma fissa dalle piattaforme mobili, che galleggiano sulla superficie del mare e sono ancorate al fondo dell'oceano da ormeggi più o meno flessibili. Le piattaforme fisse sono in genere installate in acque con profondità inferiore a 1.700 piedi (520 metri), con operazioni di perforazione più profonde che richiedono piattaforme mobili più complesse.

I primi pozzi petroliferi offshore produttivi furono perforati nel Grand Lake St. Marys State Park, nell'Ohio, nel 1891, usando piattaforme fisse posizionate su pile di legno sul fondo del lago. Nel 1947, la prima piattaforma di perforazione a piattaforma fissa situata oltre la vista della terra fu costruita nel Golfo del Messico. Le piattaforme fisse furono il metodo più comune di perforazione offshore per la maggior parte del 20 ° secolo, sebbene i primi impianti di perforazione mobili fossero operativi all'inizio degli anni '30. A causa dell'elevato grado di stabilità, limitazione della profondità e costi elevati, le moderne piattaforme fisse sono limitate alle operazioni di perforazione a lungo termine in acque poco profonde.

Le piattaforme fisse sono direttamente attaccate al fondo dell'oceano da un supporto strutturale noto come giacca. Le giacche primarie consistevano in accatastamenti di cemento, mentre le moderne giacche per acque profonde sono torri complesse di supporti tubolari in acciaio. La base di una giacca può essere più volte più ampia della parte superiore e spesso vengono spinte in profondità nel fango del fondo oceanico per il supporto. Le giacche sono parzialmente o interamente costruite a terra e spedite nella posizione della piattaforma su chiatte rimorchiate. Una volta lì, vengono abbassati sul fondo dell'oceano con l'aiuto di ROV e portati in posizione usando i battipali montati su chiatte.

I ponti che formano lo spazio di lavoro di una piattaforma sono generalmente costruiti in cantieri navali o baie riparate. Mentre i primi ponti venivano rimorchiati in posizione su chiatte, molti ponti moderni vengono costruiti per galleggiare durante il transito. Vengono sollevati in cima alla giacca di attesa utilizzando sistemi di martinetti idraulici o chiatte per gru e di solito sono posizionati abbastanza in alto sopra la linea di galleggiamento per evitare tutte le onde tranne quelle più grandi. I ponti possono avere una larghezza massima di 60 piedi (60 metri) e sono composti da più livelli di aree di lavoro e abitative.

Se una piattaforma fissa è vicina alla riva, potrebbe pompare olio direttamente dal sito di perforazione verso le strutture di stoccaggio a terra attraverso condotte disposte lungo il fondo dell'oceano. Nel caso di operazioni di perforazione più lontane dalla terra, la piattaforma deve includere serbatoi di stoccaggio di grandi dimensioni che trattengono l'olio fino a quando non può essere trasferito su una petroliera. I serbatoi di stoccaggio si trovano spesso sotto la linea di galleggiamento, dove fungono da zavorra per aiutare la piattaforma a resistere alla forza di onde e correnti.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?