Esiste una connessione tra Lisinopril e perdita di capelli?

Potrebbe esserci una connessione tra lisinopril e perdita di capelli, ma è difficile determinare perché pochissimi pazienti che assumono lisinopril riportano la perdita di capelli e la perdita di capelli è comune nella popolazione generale. Studi clinici hanno dimostrato che meno dell'uno percento dei pazienti che assumevano il farmaco ha riportato perdita di capelli, ma nonostante ciò, molti altri fattori potrebbero essere al lavoro. Ciò rende difficile determinare se il farmaco ha causato la caduta dei capelli o se la perdita è stata il risultato di predisposizione genetica o addirittura stress. Indipendentemente da questa difficoltà, molte persone sono ancora convinte che il lisinopril e la perdita di capelli siano correlati e credono che la loro caduta sia coincisa con l'assunzione del farmaco.

Possibili rari effetti collaterali di lisinopril includono perdita di peso, insonnia e perdita di capelli. È importante notare, tuttavia, che meno di una persona su 100 subirà uno di questi rari effetti collaterali. Gli effetti collaterali comuni di lisinopril comprendono affaticamento, mal di stomaco e dolore toracico. A differenza di molti effetti collaterali causati da trattamenti farmacologici, la ragione precisa per cui il lisinopril può causare la caduta dei capelli è sconosciuta. Si ritiene che questo effetto si verifichi sia negli uomini che nelle donne, ma dovrebbe interrompersi quando il trattamento viene interrotto e altri farmaci possono quindi essere utilizzati per stimolare la crescita di nuovi capelli.

In generale, i farmaci causano la caduta dei capelli influenzando il normale ciclo di crescita dei capelli. I due tipi di perdita di capelli indotta da farmaci sono chiamati telogen effluvium e anagen effluvium. Questi prendono il nome dalla parte del ciclo dei capelli con cui il farmaco interferisce, sia la fase telogen, in cui i capelli riposano prima di cadere o la fase anagen, che è caratterizzata dalla crescita dei capelli. Il telogen effluvium è il tipo più comune ed è il tipo generalmente associato a farmaci, come il lisinopril, che vengono utilizzati per trattare l'ipertensione. Si ritiene pertanto che il lisinopril e la caduta dei capelli siano correlati perché il farmaco interferisce con la fase telogena della crescita dei capelli e i sintomi dovrebbero iniziare tra i due e i quattro mesi di trattamento.

La piccola percentuale di pazienti che riporta un legame tra lisinopril e perdita di capelli non significa che i due non siano collegati, ma solleva molti problemi. Il più prevalente di questi problemi è che la caduta dei capelli è comune nelle popolazioni maschili e femminili. La ricerca ha dimostrato che la calvizie genetica colpisce il 50% degli uomini e il 13% delle donne prima della menopausa. La cifra per le donne aumenta con l'inizio della menopausa e l'aumento dell'età. Questi fatti indicano che l'apparente legame tra il lisinopril e la caduta dei capelli è meno pronunciato della perdita di capelli naturale e che la perdita di capelli naturale può quindi essere responsabile dell '"effetto collaterale".

Il lisinopril appartiene a una classificazione di farmaci chiamati inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ACE), utilizzati principalmente per il trattamento della pressione alta. Funzionano inibendo l'azione dell'enzima di conversione dell'angiotensina, responsabile della produzione dell'angiotensina II. Questa sostanza chimica provoca la contrazione dei muscoli che circondano le pareti delle arterie, il che le restringe e, a sua volta, può aumentare la pressione sanguigna. Impedendo la produzione di angiotensina II, il lisinopril rilassa i muscoli intorno alle arterie, riducendo la pressione sanguigna. Ciò significa che il cuore riceve più ossigeno e sangue, il che lo rende più forte e più in grado di pompare il sangue.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?