Cosa posso aspettarmi dopo la riparazione anteriore?

La riparazione anteriore è un intervento chirurgico che prevede la ricostruzione della parete anteriore della vagina al fine di fornire un migliore supporto alla vescica. Questo tipo di intervento chirurgico, chiamato anche colporragia o riparazione di cistocele, viene utilizzato per correggere una situazione in cui la vescica o l'uretra si è abbassata nell'area della vagina. Dopo questa procedura, i pazienti possono aspettarsi di sentirsi dire di riposare ed evitare attività faticose per un periodo di circa 6-8 settimane. I primi giorni del periodo di recupero sono spesso trascorsi con un catetere in posizione e alcuni casi richiedono l'uso del catetere per un periodo prolungato mentre i tessuti guariscono. Alcuni tipi di riparazione anteriore possono portare a sensazioni non familiari come il trascinamento nell'area della vescica e occasionalmente si verificano complicazioni.

Una riparazione anteriore può essere semplice come raccogliere la pelle allungata della parete vaginale anteriore e cucirla insieme. La pelle può anche essere tagliata in modo che l'eccesso venga rimosso prima della cucitura per fornire un ulteriore supporto alla vescica. Le riparazioni anteriori sembrano avere un più alto tasso di successo quando viene utilizzato un supporto a rete per mantenere in posizione gli organi pelvici.

Immediatamente dopo l'intervento di riparazione anteriore, il paziente di solito avvertirà sanguinamento per diversi giorni e avrà un catetere in posizione per la rimozione dell'urina. I movimenti intestinali di solito non riprendono per almeno alcuni giorni e la dieta del paziente può essere limitata a cibi chiari o morbidi fino a quando non lo fanno. La degenza in ospedale dura di solito due o tre giorni ma a volte più a lungo. Dopo una o due settimane, la maggior parte dei pazienti è in grado di tornare al lavoro fintanto che non è coinvolto il lavoro fisico. L'attività faticosa è vietata da sei a dieci settimane e il sesso non è consigliato fino a quando il paziente non si riprende completamente.

Simile a qualsiasi altro intervento chirurgico, esiste un certo rischio di infezione o di riapertura della ferita chirurgica. In rari casi, possono verificarsi sanguinamenti eccessivi o embolia polmonare - un coagulo di sangue che viaggia verso i polmoni -. I rischi specifici degli interventi di riparazione anteriore comprendono lesioni ai nervi o ai muscoli della vescica, dell'uretra o della vagina. Esistono poche possibilità che l'incontinenza e la frequenza dei sintomi della minzione possano non essere corretti o peggiorare dopo l'intervento. Nei pazienti che hanno la variazione dell'intervento chirurgico che include l'uso di un supporto a rete, si può avvertire un certo disagio quando si piega o si torce. Molti pazienti, tuttavia, scoprono di avere un'inversione significativa o addirittura completa dei problemi urinari e sessuali che li hanno portati a cercare l'intervento chirurgico in primo luogo.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?