Che cos'è una colecistostomia?

Una colecistostomia è una procedura in cui uno stoma, o buco, viene creato chirurgicamente nella cistifellea di un individuo. Lo stoma ha lo scopo di facilitare il drenaggio artificiale dell'organo attraverso un catetere. Una colecistostomia è generalmente raccomandata solo quando si ritiene che una colecistectomia, o rimozione della cistifellea, presenti un rischio eccessivo per la salute. La procedura è considerata una soluzione temporanea per problemi alla cistifellea, necessaria solo fino a quando il paziente non è in buone condizioni per sottoporsi a procedure chirurgiche più gravi.

I pazienti che soffrono di colecistite, un'infiammazione della colecisti, devono generalmente sottoporsi a un intervento chirurgico importante. L'infiammazione è spesso causata da tumori o da un blocco dei dotti dell'organo da calcoli biliari. Nel caso di tumori, i medici dovranno rimuovere chirurgicamente le escrescenze il prima possibile. Se la cistifellea non può essere recuperata, o se vengono trovati calcoli biliari bloccati in uno qualsiasi dei dotti biliari, l'organo deve essere rimosso tramite colecistectomia. Alcuni pazienti, tuttavia, non sono in grado di sottoporsi a procedure così importanti e richiedono una colecistostomia per gestire i sintomi fino a quando la chirurgia non diventa un'opzione praticabile.

Sebbene una colecistostomia sia essa stessa una procedura chirurgica, si ritiene che presenti un numero significativamente inferiore di rischi per la salute del paziente. L'operazione è minimamente invasiva e l'unica grande incisione praticata si trova nel sito dello stoma creato. Un catetere che porta fuori dal corpo attraverso la parete addominale viene successivamente attaccato al foro, che viene sigillato per prevenire eventuali perdite interne. La colecistostomia ha lo scopo di consentire alla bile e ad altri possibili fluidi all'interno della cistifellea di drenare in modo sicuro dall'organo. È l'accumulo di liquido all'interno della cistifellea gonfia che causa gran parte del disagio del paziente.

È importante eseguire una colecistostomia se non è sicuro per il paziente sottoporsi alle più importanti procedure chirurgiche. L'accumulo di liquido all'interno della cistifellea non solo provoca notevoli quantità di dolore, ma è anche possibile che l'organo inizi a fuoriuscire dalla tensione. I liquidi potrebbero entrare in altri organi o fuoriuscire nella parete addominale. Ciò può causare ittero, che è un ingiallimento innaturale della pelle o altre infezioni.

Gestire una colecistostomia post-procedura è un compito relativamente semplice. Il catetere è solitamente collegato a una sacca biliare esterna, che conterrà i liquidi drenati. La sacca dovrà essere protetta e scaricata regolarmente per evitare possibili riflussi. La sacca e il catetere verranno rimossi quando il paziente si troverà in buone condizioni per la colecistectomia.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?