Che cos'è una varicocelectomia?

Una varicocelectomia è un tipo di intervento chirurgico eseguito per rimuovere un varicocele. Un varicocele è un gruppo di vene allargate nello scroto. Sono simili alle vene varicose, sviluppandosi a causa di un fallimento della valvola: il flusso inverso di sangue e il raggruppamento di sangue nelle vene. Di solito, un varicocele non è dannoso e non influisce sulla capacità di un uomo di generare figli, ma può essere doloroso. Se un uomo avverte dolore persistente o c'è il rischio di danni al testicolo, un medico può raccomandare un intervento chirurgico per rimuovere la massa di vene dilatate.

Per eseguire una varicocelectomia, un medico in genere esegue un taglio nella zona inguinale del paziente e lega le vene del varicocele, interrompendo il flusso di sangue nell'area. Il flusso sanguigno viene quindi diretto alle vene rimanenti e sane. La procedura può essere eseguita utilizzando l'anestesia generale per mettere il paziente a dormire o l'anestesia locale che intorpidisce l'area. I rischi associati alla varicocelectomia comprendono infezione, sanguinamento in eccesso e reazioni avverse all'anestetico. È anche possibile che il liquido si accumuli attorno al testicolo del paziente, che è una condizione chiamata idrocele.

I medici hanno alternative all'uso della chirurgia come trattamento per un varicocele. Invece di praticare un'incisione nell'inguine di un paziente, un medico può inserire un tubo sottile, chiamato catetere, in una vena nell'area inguinale. Quindi, usando i raggi X per localizzare il varicocele, il medico inietterà sostanze nelle vene che bloccano il flusso sanguigno al varicocele.

In genere non è necessario un pernottamento in ospedale quando un uomo ha una varicocelectomia. Un medico può eseguire la procedura e inviare il paziente a casa per il recupero. Un paziente con varicocelectomia può aspettarsi di provare un po 'di dolore dopo l'intervento chirurgico, che di solito viene gestito con antidolorifici prescritti dal medico. Il gonfiore può essere gestito con impacchi di ghiaccio. Anche il paziente può essere indotto a indossare un dispositivo di supporto durante il recupero.

Il dolore o il disagio di una varicocelectomia dovrebbero durare solo alcune settimane. I pazienti con varicocelectomia devono in genere evitare attività faticose per circa quattro settimane dopo il trattamento. Si consiglia spesso ai brevetti di evitare i bagni per circa cinque giorni dopo l'intervento chirurgico; si consigliano docce.

I pazienti con varicocelectomia devono essere consapevoli dei segni di possibili complicanze dopo il trattamento. Se un paziente ha difficoltà a urinare o sviluppa la febbre dopo l'intervento chirurgico, dovrebbe chiamare il suo medico. Allo stesso modo, episodi ripetuti di vomito, dolore non controllato con i farmaci e drenaggio giallo dal sito dell'incisione garantiscono il contatto con un medico.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?