Che cos'è l'ablazione con alcol?

L'ablazione con alcool, o ablazione con setto alcolico, si riferisce generalmente a una procedura medica frequentemente usata per trattare la cardiomiopatia ipertofica, in base alla quale i medici iniettano l'alcool in un'area specifica attraverso una vena al fine di ridurre e distruggere i tessuti. Gli specialisti cardiaci generalmente eseguono la procedura in un laboratorio di cateterizzazione mentre il paziente è leggermente sedato. I medici eseguono il trattamento minimamente invasivo in base a determinati criteri dei pazienti, che includono pazienti che non ottengono sollievo sintomatico dai farmaci.

Una volta portati al laboratorio di cateterizzazione, i pazienti in genere ricevono un leggero sedativo per il rilassamento. I medici usano anche un anestetico locale nel sito di inserimento della piega inguinale, l'area tra la parte superiore della coscia e la parte inferiore dell'addome. Un cardiologo di solito esegue una piccola incisione per ottenere l'accesso alla grande vena situata in questa regione. Attraverso questa vena, il medico infila un catetere, un filo guida e un palloncino verso il cuore. Il medico generalmente inietta la vena con un farmaco anticoagulante.

Prima di eseguire l'effettiva ablazione con alcol, il medico può inserire un pacemaker temporaneo nel cuore per mantenere un ritmo cardiaco corretto. Dopo che il catetere arriva alla parte anteriore sinistra, scendendo nell'arteria cardiaca, il cardiologo inserisce e gonfia in genere un palloncino in miniatura, che mura le pareti della posizione. Dopo il posizionamento del palloncino, il cardiologo inietta un colorante per contrasto del mezzo, rilevabile da un ecocardiografo. Il supporto fornisce la visualizzazione dell'area e dei vasi sanguigni oltre a garantire il corretto posizionamento del catetere e garantire che il palloncino non consenta il riflusso.

Durante il monitoraggio dell'azione e del ritmo di pompaggio del cuore, il cardiologo inietta etanolo denaturato, 1 millilitro alla volta. L'alcol generalmente inizia a distruggere immediatamente il tessuto ingrossato, restringendo il tessuto biologico per un periodo di tempo. Quando il tessuto muore, l'azione può causare un lieve infarto. La distruzione del tessuto potrebbe anche causare un blocco cardiaco permanente, poiché una parte del tessuto conduce normalmente gli impulsi elettrici del cuore. In questo caso, il medico inserirà un pacemaker permanente.

Nel caso in cui i rami arteriosi subiscano un blocco, prevenendo il cateterismo, un cardiochirurgo potrebbe eseguire la miectomia del setto a cuore aperto, implicando l'effettiva rimozione dei tessuti. Invece di eseguire l'ablazione con alcol, un chirurgo taglia via parte della parete del setto allargata per migliorare il flusso sanguigno attraverso e fuori dal cuore.

La cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva si verifica quando la parete tra i ventricoli o il setto si ispessisce e si irrigidisce. Questo alla fine impedisce al cuore di pompare efficacemente e, a seconda della gravità dell'ispessimento, può impedire il normale flusso sanguigno. I medici eseguono l'ablazione con alcol come mezzo per ridurre al minimo il tessuto ostruttivo e migliorare la circolazione sanguigna. I pazienti programmati per sottoporsi ad ablazione con alcol richiedono il ricovero in ospedale, non solo per la procedura stessa, ma anche per il monitoraggio post-trattamento.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?