Che cos'è un carico di incendio?

Il carico di incendio, chiamato anche carico di incendio, si riferisce alla quantità di materiale infiammabile e alla quantità di calore che può essere generata da una sostanza se incendiata all'interno di una determinata area. È più comunemente usato per riferirsi alla quantità di calore che può essere generata dai materiali in un'area chiusa, come un compartimento o una stanza. Il carico di incendio di una stanza o di un'altra area può essere utilizzato per quantificare la gravità potenziale di un incendio in quella posizione e quindi è un concetto importante in sicurezza antincendio, antincendio e edilizia.

Il carico di incendio di una stanza viene quantificato come la quantità di calore che sarebbe generata per unità di area nella stanza se tutti i materiali combustibili presenti fossero bruciati. Nelle unità consuetudinarie imperiali o statunitensi, questo viene dato come unità termiche britanniche (BTU) per piede quadrato, mentre in unità metriche è in kilojoule (kJ) per metro quadrato. Una singola BTU equivale a circa 1055 joule, ovvero 1,055 kJ. Una BTU è formalmente definita come la quantità di calore necessaria per aumentare la temperatura di 1 chilo di acqua di un singolo grado Fahrenheit a meno di 1 atmosfera di pressione, che è all'incirca la pressione media dell'aria a livello del mare.

Il carico di fuoco di una stanza può essere calcolato in unità consuete moltiplicando il numero di libbre di materiali infiammabili nella stanza per i BTU medi generati per libbra e quindi dividendo il risultato per il numero di piedi quadrati nella stanza. La stessa procedura può essere eseguita utilizzando chilogrammi, chilojoule e metri quadrati. Meno precisamente e in modo più informale, il termine può anche riferirsi alla quantità o alla massa di materiali infiammabili all'interno di una determinata area, quantificati in libbre per piede quadrato o chilogrammi per metro quadrato, sebbene si tratti di un greggio perché non include la quantità di calore generato da materiali diversi. Il carico di incendio di un'area può variare notevolmente a seconda di ciò che è memorizzato lì. Ad esempio, bruciare legna secca produce circa 7.000 BTU per libbra, mentre la combustione di propano produce 15.000 per libbra.

Conoscere il carico di incendio delle stanze in una struttura in fiamme è un'informazione importante per la sicurezza antincendio, perché indica quanto possono essere incendi distruttivi in ​​stanze o compartimenti diversi e dà un'idea della probabilità che un incendio si diffonda da un'area all'altra. I pompieri utilizzano queste informazioni per identificare le aree più vulnerabili o pericolose degli edifici in fiamme. È anche una considerazione presa in considerazione durante la costruzione di un edificio. Ad esempio, il calcestruzzo non contribuisce al carico di incendio perché non brucia e quindi viene spesso utilizzato per costruire stanze o edifici in cui sono conservati materiali altamente infiammabili. I codici antincendio e i codici di costruzione spesso includono regolamenti che limitano dove e in che modo materiali altamente infiammabili come il carburante possono essere immagazzinati, perché contribuiscono notevolmente al carico di incendio locale e presentano un rischio maggiore di incendio fuori controllo se tenuti in luoghi con incendio -controllo delle misure che non sono state progettate per gestire la quantità di calore che possono generare.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?