Che cos'è un circolo meridiano?

Un cerchio meridiano, chiamato anche cerchio di transito, è un dispositivo utilizzato in astronomia per misurare la posizione di una stella mentre transita o attraversa il meridiano locale. Dal punto di vista dell'osservatore, il meridiano locale è un grande cerchio che passa attraverso lo zenit, un punto direttamente in alto, e i poli celesti nord e sud, che sono proiezioni dai poli terrestri. Il dispositivo è montato in modo tale da consentire l'osservazione solo lungo il meridiano tra l'orizzonte e lo zenit. Sviluppato per la prima volta alla fine del XVII secolo, il circolo meridiano ha svolto un ruolo vitale nell'astrometria, nella misurazione delle posizioni e dei movimenti dei corpi astronomici.

Gli strumenti sono in genere telescopi rifrattori con diametro dell'obiettivo inferiore a 8 pollici (circa 20 cm). Guardando attraverso l'oculare, il campo visivo può essere diviso da sottili linee parallele al meridiano. Tradizionalmente, venivano usati per misurare il transito di una stella e derivare l'istante in cui si trovava sul meridiano locale. In un circolo meridiano moderno, queste misurazioni vengono eseguite elettronicamente e i calcoli vengono eseguiti da un computer.

Le osservazioni con il cerchio meridiano misurano anche la declinazione e l'ascensione retta, le due coordinate che definiscono un punto nel cielo usando il sistema di coordinate equatoriali. La declinazione è la distanza di un oggetto a nord o sud dell'equatore celeste, una proiezione dell'equatore terrestre, espressa in gradi. Questa posizione può essere descritta come l'equivalente astronomico della latitudine. Le prime mappe stellari furono costruite usando il cerchio meridiano per misurare il tempo di transito e declinazione.

L'ascensione retta, nota anche come angolo orario, è una misura della posizione verso est lungo l'equatore celeste dall'equinozio di primavera, il punto in cui il sole lo attraversa in primavera. La posizione cambia con il tempo, quindi l'ascensione giusta deve essere registrata con riferimento all'anno in cui è stata effettuata l'osservazione. Può essere misurato in gradi o ore, dove 24 ore equivalgono a 360 gradi. Quando si mappa il cielo, questa misurazione della posizione è l'analogo della longitudine terrena.

Oltre all'astrometria, il cerchio meridiano ha applicazioni pratiche sulla Terra. Osservando i tempi di transito dei meridiani di stelle conosciute, è possibile calcolare la longitudine e il tempo locali. Tali osservazioni erano il metodo più accurato per determinare il tempo prima dello sviluppo dell'orologio atomico.

I progressi tecnici hanno notevolmente ampliato la precisione dei circoli meridiani e gran parte della loro funzione è ora automatizzata. Una piattaforma spaziale per le misure del tipo di circolo di transito è stata realizzata con il satellite Hipparcos dell'Agenzia spaziale europea. Il Meridian Telescope Carlsburg nelle Isole Canarie è uno strumento moderno e automatizzato che viene utilizzato per perfezionare le osservazioni precedenti e registrare le posizioni degli asteroidi.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?