Che cos'è un anticiclone?

Un anticiclone è una regione ad alta pressione atmosferica, con venti che scorrono verso l'esterno dal centro. A causa della rotazione terrestre, l'effetto Coriolis devia i venti, facendoli ruotare in senso orario nell'emisfero nord e in senso antiorario nel sud. Man mano che l'aria si allontana dal centro, una quantità maggiore viene aspirata dall'alto, in modo che gli anticicloni siano associati all'aria discendente. Il termine è l'opposto del ciclone, che significa un'area di bassa pressione in cui fluisce l'aria dalle aree di pressione più elevata. Gli anticicloni e l'alta pressione in generale sono normalmente associati a tempo secco e venti leggeri e per questo motivo i barometri domestici indicheranno condizioni meteorologiche "belle" quando la pressione è alta.

Generalmente, un anticiclone ha una forma approssimativamente circolare. Le variazioni della pressione atmosferica sono mostrate su mappe meteorologiche e grafici usando isobare: linee che collegano punti di uguale pressione. Gli anticicloni possono essere visti come insiemi di isobare concentriche, approssimativamente circolari, con la pressione che sale verso il centro. Possono verificarsi aree ad alta pressione più allungate; questi sono noti come creste ad alta pressione.

Le condizioni anticicloniche sono prevalenti nelle regioni subtropicali, risultanti da schemi di circolazione atmosferica globale. L'aria umida vicino all'equatore viene riscaldata e si alza, diffondendosi verso nord e verso sud e scendendo a latitudini di circa 30 gradi a nord e sud dell'equatore, formando grandi anticicloni. Questo tipo di area ad alta pressione è noto come anticiclone subtropicale. Poiché la maggior parte dell'umidità è stata fatta precipitare dall'aria a latitudini più basse, l'aria che scende è molto secca e quindi le regioni subtropicali tendono ad essere aride; infatti, la maggior parte dei deserti del mondo si trova in queste regioni.

Questi anticicloni di grandi dimensioni sono una caratteristica più o meno permanente del clima terrestre. Esistono diversi sistemi ad alta pressione semi-permanenti distinti nelle regioni subtropicali e sono stati nominati nomi, come l'Alto Bermuda-Azzorre e l'Alto Pacifico. Sebbene semi-permanenti, sono soggetti a movimenti stagionali. Ad esempio, l'Alta Bermuda-Azzorre è tipicamente centrata al largo della costa sud-orientale del Nord America durante l'estate, ma si sposta verso est durante l'autunno e l'inverno per stabilirsi nel medio Atlantico. Gli anticicloni più piccoli e più transitori possono formarsi sulle aree temperate, portando generalmente clima caldo e soleggiato durante l'estate e freddo, tempo limpido durante l'inverno.

Gli anticicloni si formano anche sui poli attraverso il raffreddamento dell'aria vicino alla superficie. L'aria fredda e densa fluisce verso l'esterno per essere sostituita dall'aria dall'alto, risultando nel tipico schema anticiclonico dell'aria discendente che scorre verso l'esterno dal centro ad alta pressione. Questi anticicloni sono i più forti durante i mesi invernali, con l'Alta siberiana che produce alcune delle letture della pressione barometrica più alte del pianeta.

I principali sistemi ad alta pressione come il Bermuda-Azzorre High e il Pacific High hanno una grande influenza sul clima delle aree circostanti. Sebbene gli anticicloni stessi siano associati a condizioni calme e asciutte, possono portare tempeste e tempo umido nelle aree adiacenti. Ad esempio, durante i mesi estivi, i venti delle Bermuda-Azzorre portano aria umida dall'Atlantico al sud-est degli Stati Uniti, provocando forti piogge. Questo sistema ad alta pressione ha anche una grande influenza sui percorsi degli uragani.

Nelle regioni temperate, gli anticicloni tendono ad essere associati al bel tempo - condizioni asciutte e soleggiate - ma possono anche avere effetti negativi. Un anticiclone persistente può ritardare o prevenire le precipitazioni stagionali, portando la siccità in aree dipendenti da questa piovosità per l'agricoltura. Le condizioni anticicloniche possono anche peggiorare l'inquinamento atmosferico nelle aree urbane, dove l'aria che scende e i venti leggeri rallentano la dispersione di inquinanti.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?