Che cos'è il reverse engineering?

Alcuni termini sono autoesplicativi. È il caso del reverse engineering, che sta letteralmente smontando qualcosa e rimettendolo insieme. Questo può essere fatto fisicamente o virtualmente, e l'intento è quello di capire come funziona qualcosa per creare qualcosa di simile.

L'ingegneria inversa è stata fatta per molti secoli, quasi da quando le persone hanno creato cose. A volte, il reverse engineering viene eseguito allo scopo di migliorare una creazione esistente, mentre altri casi di reverse engineering implicano il furto della tecnologia. Quest'ultimo è stato particolarmente il caso delle armi durante la storia della guerra.

Non sono solo le armi, che sono soggetti del reverse engineering. Ogni giorno cose come veicoli, dvd ed elettrodomestici sono oggetto di un intenso controllo nei quartieri di tutto il mondo. Alcune aziende hanno l'abitudine di importare merci da altri paesi, smontandole pezzo per pezzo e quindi usando il reverse engineering per crearne uno proprio.

L'ingegneria inversa viene eseguita anche nel mondo virtuale. Gli artisti e gli scienziati informatici praticano il reverse engineering realizzando modelli 3D di dispositivi del mondo reale e poi decostruendoli virtualmente per vedere come funzionano. A volte li rimettono insieme, esattamente o in modo leggermente diverso. L'avvento di server e suite di grafica heavy-duty ha reso questo possibile e desiderabile.

I computer praticano il reverse engineering anche a un livello più fondamentale. Una forma di questo tipo di ingegneria inversa è la decompilazione. La decompilazione è un processo durante il quale un computer converte le informazioni da un formato di basso livello (codice del computer) in un formato di alto livello (testo e numeri ASCII), al fine di consentire alle persone di leggere cose come istruzioni e articoli Web. Le ricorrenze comuni di decompilazione comportano il trasferimento di file da un utente a un altro, come uno scambio di dati o immagini in un'e-mail o per la ricostruzione di codici che sono stati danneggiati o non sono mai stati completati. La decompilazione può anche presentarsi sotto forma di violazioni della sicurezza, in cui un hacker utilizzerà il reverse engineering per ricostruire i dati che qualcun altro voleva disperatamente nascondere attraverso la crittografia.

Un altro duplice uso del reverse engineering è la creazione e la prevenzione di virus informatici. I creatori di virus approfondiscono le viscere del codice del computer per trovare luoghi in cui seppellire le loro creazioni. Ricostruendo il codice macchina come codice sorgente, il creatore di virus può trovare ciò che sta cercando. Il rovescio della medaglia di queste azioni sono le persone che cercano di prevenire o distruggere i virus informatici. Anche loro usano il reverse engineering per decostruire il virus stesso e distruggere o anticipare gli eseguibili dannosi.

ALTRE LINGUE

Questo articolo ti è stato di aiuto? Grazie per il feedback Grazie per il feedback

Come possiamo aiutare? Come possiamo aiutare?